I Divari Sociali e la Nostra Volontà di Superarli.

Nell’Osservatore Romano del 7 febbraio scorso, vengono riportate alcune considerazioni di Papa Francesco in materia di fraternità solidale, inclusione e integrazione. Le riporto di seguito in quanto mi sembrano di assoluta importanza: “Le cinquanta persone più ricche del mondo – sostiene il Santo Padre – da sole potrebbero finanziare l’assistenza medica e l’educazione di ogni... Continue Reading →

Il Peso delle Parole

Le parole sembrano leggere perché volano dalle labbra come farfalle dalla corolla di un fiore. Sgorgano e fluiscono dalla penna come le acque di un ruscello nel tempo del disgelo. Sembrano non far male perché impalpabili ma, una volta che l'inchiostro si rapprende e si asciuga sulla carta, le parole rimangono e, talvolta, “ne uccide... Continue Reading →

Il Match Point Fallito

La contesa politica italiana sta diventando come quelle partite di tennis infinite nelle quali le fasi di noia superano di gran lunga quelle di interesse e coinvolgimento.  Palle avanti e indietro, quasi sempre sporche, errori nel servizio e nella ricezione, match point giocati male, da giocatori presuntuosi quanto dilettanteschi e privi di classe e talento.... Continue Reading →

Ricostruire la Memoria.

C'è troppa durezza, troppa freddezza in questi tempi. Troppe persone che si presentano minacciose, a muso duro. Teste rasate ad arte, ostentazione muscolare e occhiali scuri per incutere negli altri, solo a vista, il terrore di subir violenza. Perchè è anche così, con un volto di pietra, che si cerca di intimidire il prossimo. E'... Continue Reading →

Dall'URSS alla Russia di Putin: La Violazione dei Diritti di Libertà e la Repressione del Dissenso.

Credo sia impossibile dimenticare i crimini perpetrati nei gulag dell'Unione Sovietica, la repressione nei confronti dei dissidenti, l'espansionismo in nome di una rivoluzione sempre rimasta al livello di una dittatura che non fu del proletariato ma di un manipolo di burocrati intriganti, autoritari e crudeli. Non si vide mai la luce di una evoluzione democratica... Continue Reading →

"Sorry We Missed You"

Questo è il titolo dell'ultimo film di Ken Loach. Un vero e proprio grido di dolore che mette in evidenza i limiti e le contraddizioni del mondo del lavoro contemporaneo. Più precisamente, denuncia il dramma della precarietà che libera il datore di lavoro da ogni responsabilità e onere nei confronti del lavoratore e sottopone quest'ultimo... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑