Noi, il Buon Senso degli Altri, il Vento e la Tempesta

“Il buon senso è la cosa meglio distribuita al mondo. Ciascuno infatti pensa di esserne così ben provvisto che, anche coloro che di tutte le altre cose non si contentano mai, di questa son soliti non volerne più di quanto ne hanno.”

Renè Descartes (Cartesius)

 “Un po’ di buon senso… Perbacco!” Credo sia capitato a tutti noi di sentire questa espressione o di utilizzarla. Esasperati da comportamenti altrui, valutati inopportuni o inadeguati, se non addirittura dannosi. Perché il “buon senso”, inteso come la dote che ci porta a far cose sensate è sempre stata una merce rara. Un qualcosa che, secondo i più saggi, riguarda epoche passate e risiede in pochi. Tuttavia, anche in quelli che vedono loro stessi avvolti in un’aura di superiorità, si manifesta in sporadiche occasioni. Ciò perché l’uomo è per sua natura fallibile, soggetto a passioni e spinto a compiere determinate azioni non in base a un ipotetico senso comune del bene, ma sull’abbrivio di interessi e motivazioni contingenti. Proprio per questo, il “buon senso” che tanto invochiamo non è quasi mai un’istanza che rivolgiamo a noi stessi bensì… il buon senso degli altri. Difficilmente esclameremo: “Avessi avuto un po’ più di buon senso!” Molto più facile esortare gli altri all’esercizio di questa virtù. Ecco che, allora, sarebbe bello aver la capacità di dire e fare sempre la cosa più appropriata o prender la decisione più opportuna. Ma siamo esseri umani, naturalmente portati all’errore. Ben venga dunque il riconoscimento della latitanza del “buon senso”… purché, quando reclamiamo a gran voce questa dote, si tratti, secondo l’esempio cartesiano di un obbiettivo che ciascuno di noi pone a sé stesso e non di una pretesa rivolta nei confronti altrui.

Avevo già scritto questo post, con un titolo un po’ più breve, quando son giunte le notizie dell’imminente intervento turco in Libia e dell’uccisione del generale iraniano Soleimani da parte dell’esercito USA. Nel primo caso, Erdogan approfitta della latitanza dell’Europa e degli Stati Uniti in un area strategica fondamentale, per creare un’egemonia turca nel Mediterraneo orientale e centrale, senza fare peraltro i conti con l’oste Putin. Nel secondo caso, Trump rivendica un’azione dissennata, mirata a distogliere l’opinione pubblica dalla vicenda dell’impeachment che lo riguarda, oltre che dal suo cattivo governo. In entrambi i casi, si getta benzina sul fuoco e si rischia di aggravare situazioni di crisi già drammatiche. Mi chiedo, qual buon senso ci possa essere in dei plenipotenziari che pretendono ancora di risolvere le controversie internazionali con l’uso delle armi. Se avessero davvero un po’ di buon senso (quello che è lecito pretendere da capi di stato realmente responsabili) dovrebbero sapere che “chi semina vento raccoglie tempesta” e… di queste vicende, penso che, ben presto, saremo costretti nuovamente a parlare.

Nella prima foto: ritratto di Cartesio di Frans Hals (1649) Nella seconda, realizzata da un dipendente delle forze armate americane: aerei da caccia statunitensi in volo sull’area del Golfo (immagine nel pubblico dominio)

13 commenti Aggiungi il tuo

  1. Cristiana marzo ha detto:

    E’ evidente che dal ‘500/600 il concetto è cambiato.
    Cristiana

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Credo siano le persone a interpretarlo, in ogni epoca, diversamente e secondo la convenienza del momento ma il concetto di base dovrebbe esser sempre lo stesso. Son le interpretazioni che sono diverse e mutevoli.

      "Mi piace"

  2. Tomaso ha detto:

    Caro Voltaire, storie di un passato, che aveva sconvolto la società.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-) 
    Tomaso

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Anche a te un abbraccio e Buona Domenica

      "Mi piace"

  3. Mirtillo 14 ha detto:

    Il Buon senso …!! Io ho sempre cercato di usarlo, in ogni occasione, soprattutto a scuola come insegnante. Chissà se quello che io credevo buon senso, lo era anche per gli altri ?! Perchè anche il buon senso può diventare un’opinione. Certo di buon senso ne hanno davvero poco certi “capi” che giocano con le armi e con la vita degli altri e lo stanno dimostrando, in questi giorni, ancora una volta. Saluti cari.

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Quando gli interessi e le ambizioni sfrenate dominano il buon senso vien messo da parte. Ormai il buon senso è una dite che trovo più negli umili che nei potenti. In chi fatica quotidianamente e deve stringere i denti e, a volte, anche portar pazienza per sbarcare il lunario.

      "Mi piace"

  4. Troppi guerrafondai popolano il mondo.
    Serena domenica.

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Si stanno creando focolai di guerra in aree ravvicinate tra loro e questo desta forti preoccupazioni per il mantenimento della pace.

      "Mi piace"

  5. Fulvio ha detto:

    Negli ultimi anni il buonsenso dei politici mi sembra quasi assente e non solo di quegli che hanno in mano le sorti del nostro pianeta ma anche i nostri uomini di stato,incapaci e per nulla lungimiranti.
    Ciao.fulvio

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Pienamente d’accordo. Ci vorrebbe anche più buon senso da parte del corpo elettorale ed evitare che certi individui rivestano ruoli importanti nelle istituzioni locali e centrali. Il guaio è che gli italiani, in massima parte, votano per interessi personali e mai pensano al bene comune.

      "Mi piace"

  6. Rakel ha detto:

    Ciao, credo che il” buon senso” in questi ultimi anni sia molto latitante.
    Basta sentire i nostri politici.
    Per quando riguarda gli ultimi avvenimenti credo che il” buon senso abbia” ceduto posto all’avidità del potere assoluto.
    Buona settimana
    Rakel

    "Mi piace"

  7. “Difficilmente esclameremo: “Avessi avuto un po’ più di buon senso!” Molto più facile esortare gli altri all’esercizio di questa virtù” Certo perché quello che difetta nell’essere umano è l’autocritica. Venendo alla conclusione del tuo post, qui non si tratta di buonsenso ma di interessi economici che spingono la crudeltà e grettezza umana a livelli impensabili e che pertanto non lasciano spazio al buonsenso ed ancor meno al dialogo.

    "Mi piace"

    1. Voltaire ha detto:

      Hai ragione è proprio una questione di grettezza. Di malefatte USA ce ne son state tante ma ora si sta passando ogni limite.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...